Categoria: RASSEGNA STAMPA

Riunione Nazionale Club Forza Italia – Roma

Il Club Forza Italia di S. Maria Capua Vetere, attraverso il suo Responsabile Giuseppe Simeone, ha partecipato all’incontro organizzato ieri a Roma presso l’Auditorium della Conciliazione. La convention è stata presieduta dal Presidente Silvio Berlusconi e da Marcello Fiori.  Gli interventi che si sono succeduti, durante i lavori della convention, hanno illustrato i motivi per i quali Forza Italia si è differenziata rispetto all’attuale azione di governo.

Plaudo, afferma Giuseppe Simeone, alla linea politica dettata dal Presidente Berlusconi che ha ancora una volta riaffermato che i Club di Forza Italia devono essere i luoghi di incontro, di discussione, di promozione degli ideali di libertà e democrazia, della sintesi con particolare attenzione alle forze giovanili, espressione degli entusiasmi e del rinnovamento.

Il nostro Club riafferma, anche questa volta, con convinzione l’appartenenza e l’entusiasmo di molti a questo progetto politico, rafforzato anche dalla partecipazione convinta del Consigliere Comunale Avv. Federico Simoncelli. Anche questa volta, come fatto d’altronde agli incontri che si sono succeduti sia a livello locale, che nazionale, il nostro Club ha sempre assicurato la sua presenza. Forza Italia di S. Maria C.V. lavorerà con i vertici provinciali, regionali e nazionali per la creazione di un movimento presente sul territorio, vicino ai cittadini e soprattutto ai giovani.

Decreto Ingiuntivo Comune – Tribunale S. Maria Capua Vetere

Da tempo l’attenzione pubblica è concentrata sulla già nota questione del Tribunale di S. Maria C.V ed è sotto gli occhi di tutti come l’azione di questa ibrida amministrazione Di Muro – Stellato – Mattucci, egemonizzata pesantemente dalla Sinistra, sia completamente negativa. E’ stato notificato al Comune di Santa Maria Capua Vetere in data 11 ottobre 2013 Prot. 0036328, il Decreto ingiuntivo n. 559/2013 del 03/10/2013, per il mancato pagamento dei canoni di affitto degli immobili locati al fine di ospitare gli uffici del giudice di pace, gli uffici di sorveglianza e altri uffici giudiziari negli edifici industriali in località Grattapulci di proprietà della Geprom S.r.l. con sede legale in Sant’Arpino. Il Decreto ingiuntivo di importo pari a 234 mila euro circa, oltre spese legali ed interessi, si riferisce alla mancata corresponsione dei canoni di Febbraio, Marzo ed Aprile 2013 come da contratto, che prevede un canone di locazione pari a 78 mila euro  al mese. Il Contratto di locazione, dichiara Giuseppe Simeone, Responsabile del Club di Forza Italia di S. Maria C.V., è stato registrato presso l’Agenzia delle Entrate in data 31 Luglio 2012, riscontrando, infine, che a partire dalla data di decorrenza del contratto (06.02.13) fino ad oggi il debito contratto è pari a 780 mila euro circa per  locali che, ad oggi novembre 2013, appaiono inutilizzati. Noi di Forza Italia, verificheremo e controlleremo tutti gli atti e le attività sulla questione al  fine di informare la Cittadinanza di quanto accade nella nostra città in modo da evitare che questi esempi di cattiva spesa e gestione della macchina amministrativa si trasformino in un aumento di spesa per noi cittadini. Forza Italia lavorerà in sintonia con le altre Forze di Centro-Destra per il raggiungimento degli obiettivi comuni.

Convention Forza Italia Crowne Plaza Caserta

Il Club Forza Italia di S. Maria Capua Vetere ha partecipato alla convention organizzata sabato scorso a Caserta presso il Crowne Plaza. La convention era presieduta dal Coordinatore Regionale Sen. Nitto Palma, unitamente ai Senatori Vincenzo D’Anna, Carlo Sarro e Pasquale Giuliano, gli On. Petrenga, Nugnes e Martusciello, oltre a una folta schiera di responsabili dei circoli che si sono costituiti nella provincia di Caserta. Il club Forza Italia di S. Maria C.V. con il suo responsabile Giuseppe Simeone ed i componenti del Direttivo, ha partecipato compatto alla manifestazione, con una folta presenza degli iscritti. Gli interventi che si sono succeduti, durante i lavori della convention, hanno illustrato i motivi per i quali Forza Italia si è differenziata rispetto all’attuale azione di governo. Il Club Forza Italia di S. Maria C. V., plaude alla linea politica dettata dagli interventi dei Coordinatori Regionali, Provinciali, dai Consiglieri Regionali, dai Senatori e Onorevoli i quali hanno anche riaffermato che i Club di Forza Italia devono essere i luoghi della sintesi con particolare attenzione alle forze giovanili, espressione degli entusiasmi e del rinnovamento.

Il nostro Club, dichiara il Responsabile Giuseppe Simeone, riafferma con convinzione l’appartenenza e l’entusiasmo di molti a questo progetto politico, come già fatto d’altronde all’incontro del 27 settembre scorso all’hotel Europa e alla manifestazione di sabato e mercoledì scorso a Roma, dove il nostro Club aveva assicurato la sua presenza. Forza Italia di S. Maria C.V. lavorerà con i vertici provinciali, regionali e nazionali per la creazione di un movimento presente sul territorio, vicino ai cittadini e soprattutto ai giovani.                                                                         

Club Forza Italia Direttivo

Successivamente all’apertura del primo Club Forza Italia di Santa Maria Capua Vetere e alle numerose adesioni, pervenute in questi primi giorni, di giovani e non solo, si è provveduto a nominare il Direttivo. L’ottica, ha dichiarato Giuseppe Simeone, Responsabile del Club di Forza Italia, è stata e sarà quella di aprire il club ad una pluralità di persone, categorie e soprattutto ai giovani di cui è composto il Direttivo. Queste numerose iscrizioni, soprattutto tra i giovanissimi, rappresentano la semplice testimonianza di come l’attività, fatta di argomenti concreti e presenza sul territorio, è sempre apprezzata da tutti. Stiamo costruendo un partito dove ognuno può contare “per il tempo che dedica alla Società”, un partito basato sulla meritocrazia dove si possa essere propositivi e contare dimostrando concretezza. Colgo inoltre l’occasione, dichiara il Responsabile Giuseppe Simeone, per comunicare che il Club Forza Italia di Santa Maria Capua Vetere parteciperà alla manifestazione che si terrà domani a Roma con tutti i vertici nazionali. Infine Forza Italia, organizzerà, oltre ad iniziative politiche anche iniziative di volontariato e favorirà la partecipazione e il controllo dei cittadini sull’attività del Comune, ma soprattutto lavorerà in sintonia con le altre Forze di Centro-Destra per il raggiungimento di obiettivi comuni, distinguendosi dalle attività dell’Amministrazione di Sinistra Di Muro – Stellato – Mattucci.

Costituzione Club Forza Italia S. Maria Capua Vetere

Si è costituito sul nostro territorio il primo Club Forza Italia di Santa Maria Capua Vetere. Ad annunciarlo è Giuseppe Simeone, già Dirigente Cittadino del PDL – Forza Italia. Si possono inviare le proprie richieste di iscrizione alla mail forzaitaliasmcv@gmail.com. Alla stessa e-mail possono essere inviate idee e suggerimenti che i cittadini di Santa Maria Capua Vetere vogliono presentare. Il club, attraverso i suoi associati, terrà dibattiti sui temi di attualità e organizzerà iniziative pubbliche con la presenza di  parlamentari e dirigenti di Forza Italia. Il club, promuoverà altresì, oltre ad iniziative politiche anche iniziative di volontariato con Associazioni presenti sul proprio territorio e favorirà la partecipazione e il controllo dei cittadini sull’attività del Comune. All’iniziativa hanno già manifestato il proprio interesse e la propria disponibilità un buon numero di cittadini sammaritani che hanno plaudito all’iniziativa promossa da Giuseppe Simeone

Nucleo di Valutazione

Il PDL – Forza Italia nell’ambito dei servizi offerti al cittadino ha continuato l’approfondimento sulla qualità della gestione Comunale, concentrando l’attenzione sulla performance della Pubblica Amministrazione, introdotta dal decreto legislativo 27 ottobre 2009 n. 150, attuativo della legge 4 marzo 2009 n. 15, che indica le fasi in cui articolare il ciclo della performance ed individua i meccanismi da attivare per misurare, gestire e valutare la performance di un’amministrazione pubblica. L’Amministrazione di sinistra Di Muro – Stellato – Mattucci in data 13.01.2012 ha nominato con documento  Prot. 0001631 il c.d. Nucleo di Valutazione Triennio 2012-2015, che dovrebbe elaborare i criteri e i parametri per il controllo delle performance, cosi come altresì, richiamato nell’apposita sezione del sito web del nostro Comune (Amministrazione Trasparente – Personale – OIV).

Il condizionale è d’obbligo in quanto i cittadini attendono ancora di visionare il piano di gestione della perfomance, la relativa relazione, l’ammontare complessivo dei premi, i relativi dati ed infine il benessere organizzativo, in quanto le apposite sezioni della c.d. Amministrazione Trasparente sono ancora vuote.

La Giunta con deliberazione del 08.06.2012 ha concesso al Dott. Carusone Giovanni, al Dott. Vastano Gennaro e al Dott. Gaetano Capitelli (dimessosi con comunicazione Prot. N. 27055 del 25.07.13) il compenso 26.000,00 annui, altresì decidendo di liquidare i compensi mensilmente cosi come da ultima determina n. 256 del 01 ottobre 2013

Ci permettiamo, inoltre, di far notare che alla pagina web del Comune di S. Maria C.V., indicata precedentemente, viene rafforzato il termine “Colleggio”, forse per marcare in maniera più significativa la funzione della struttura.

Noi del PDL – Forza Italia chiediamo, ad un anno o poco più dalla conclusione del mandato del Nucleo di Valutazione, la pubblicazione di quanto previsto dalla Normativa, altresì considerando che altri Comuni ed Amministrazioni Pubbliche hanno da tempo provveduto.

Spending Review – Bilancio 2012 Comune S. Maria Capua Vetere

Da tempo l’attenzione pubblica è centrata sulla spending review (revisione della spesa pubblica) ed è sotto gli occhi di tutti l’azione che questa Amministrazione di Sinistra, Di Muro – Stellato – Mattucci, ha effettuato: essa è completamente fallimentare. Ad avviso del PDL- Forza Italia la nota dolente è che nella seduta di trattazione e approvazione del Bilancio Comunale di un qualsiasi Ente, e pertanto anche del nostro Comune, non si è levata nessuna voce che fosse tesa ad apportare varianti programmatiche alle attività comunali.

Per chiarire il pensiero prendiamo in esame il Bilancio Comunale di S. Maria C. V. e per tradurre in cifre quanto si vuole sostenere, partiamo da alcuni dati oggettivi connessi al Bilancio del Comune di S. Maria Capua Vetere: esso è pari ad € 157 milioni,  i dipendenti del Comune sono circa 203, ergo, considerando che la popolazione è pari ad 33.742 abitanti circa, il costo del personale, ogni anno, per ogni nucleo familiare (composto in media da 4 persone) è pari ad € 1.020,00 ovvero ad  € 252,00 per singolo abitante.

Crediamo che questa pesante spesa possa essere non tagliata, per fare del puro e semplice qualunquismo, ma razionalizzata e finalizzata alla ricerca della efficienza ed efficacia al servizio del cittadino.

Se confrontiamo queste cifre con i dati forniti dall’Istat nel report sui bilanci comunali possiamo vedere che la spesa relativa alle funzioni generali di amministrazione, gestione e controllo assorbe la quota più consistente del Bilancio (30%). Insieme al costo per la gestione del territorio e l’ambiente rappresenta quasi la metà delle spese delle amministrazioni comunali.

Si può, tuttavia, razionalizzare la spesa pubblica per poi investire in settori quali, ad esempio, il campo turistico, spesa irrisoria per il Comune di S. Maria C.V.  rispetto a quella impiegata da altri Comuni.

Irrisoria rispetto alla media Istat è, tra l’altro, anche la spesa nel settore sportivo. Ormai tutti sappiamo dell’importanza dello sport nella società di oggi. Chiudiamo, infine, con un –5% –7% -10% rispettivamente in settori chiave come l’istruzione pubblica, il settore sociale e la viabilità e trasporti.

Tutti indicatori sempre e solo estremamente negativi del livello di Amministrazione rispetto ai servizi offerti al cittadino.

Certamente può essere fatto molto di più al servizio del cittadino ma, dopo due anni e mezzo dalle scorse elezioni, è del tutto evidente che ciò non rientra nelle capacità politiche di questa Amministrazione comunale. Infine, oggi, novembre 2013 siamo ancora in attesa di conoscere il Bilancio Preventivo 2013!

Miglioramento della qualità dei servizi al Cittadino

E’ intenzione del PDL concentrarsi sul tema fondamentale della qualità dei servizi che riteniamo sia abbandonato totalmente da questa Amministrazione di sinistra Di Muro Stellato Mattucci. Ricordo che sono stati introdotti vari strumenti innovativi previsti dalle normative entrate in vigore negli ultimi anni. Tra queste, la legge 15 del 2009, il decreto legislativo attuativo 150 del 2009 e il Codice delle Autonomie prevedono che la qualità dei servizi erogati debba essere rilevata e monitorata mediante procedure apposite e debba basarsi anche sulle tecniche di rilevazione della soddisfazione dell’utente esterno e dell’utente interno (indagini di qualità sui servizi rivolti al cittadino e sugli uffici interni dell’Ente). Noi del PDL riteniamo che l’Amministrazione di sinistra del Comune di S. Maria C.V. non abbia messo in atto, nemmeno una, di quelle misure necessarie orientate a rilevare le opinioni del cittadino per migliorare i servizi offerti secondo le sue necessità. Si tratta di attività e controlli che permetterebbero, altresì, di favorire anche quelle politiche del personale che accentuano l’articolazione retributiva per meriti e professionalità e favoriscono il benessere organizzativo, sempre così come prescritto dalle normative sopra citate.

Stiamo parlando di Sistemi di qualità, di strutturazione dell’organizzazione per processi, determinazione di indicatori di qualità alimentate e direzionate da un sistema di audit interni, dalla gestione dei reclami e da indagini sulla qualità percepita che devono avere come oggetto “servizi esterni” quali ad esempio Polizia Municipale, Politiche Giovanili, Musei, Pubblica Istruzione, Sportelli al cittadino, Servizi Sociali, ma anche “servizi interni” del comune quali Ragioneria, Economato, Gare e Contratti, Avvocatura, Risorse Umane.  Nessuna misura seria è stata adottata da quando questa Amministrazione si è insediata. Tutto ciò denota, anche sotto questo profilo, che noi del PDL riteniamo di primario interesse, il completo fallimento di questa amministrazione. Nessuna misura seria è stata adottata da quando questa Amministrazione si è insediata. Tutto ciò denota, anche sotto questo profilo, che noi del PDL riteniamo di primario interesse, il completo fallimento di questa amministrazione.

 

 

 

Residui Attivi e Passivi 2012 – Comune S. Maria C.V.

Il PDL ha approfondito le cifre dei residui attivi e passivi risultante dalla gestione finanziaria dell’anno 2012. Sono evidenziati residui attivi per euro 87.970.787,80 (somme accertate e non riscosse) e residui passivi per euro 65.746.837,84 (somme impegnate e non pagate). I residui passivi sono sicuramente certi ed esigibili perché pensiamo che essi siano stati generati da forniture, servizi e lavori eseguiti per conto del Comune. Quello che sorprende è l’importo rilevantissimo dei crediti comunali. Infatti essi potrebbero essere composti da importi di cui ci chiediamo l’effettiva certezza dell’esigibilità e l’effettiva capacità  della riscossione. Sarebbe opportuno conoscere come siano stati determinati i residui e in quale elenco essi siano stati formalizzati evidenziando i crediti e i debiti per risorsa, intervento e per anno di riferimento. Soprattutto ci chiediamo, inoltre, se siano stati debitamente riaccertati. L’operazione è di fondamentale importanza in quanto la revisione delle ragioni o meno del mantenimento in tutto o in parte delle posizioni creditorie o debitorie determinano maggiori ovvero minori residui (sia attivi che passivi)  per sopravvenuta insussistenza o inesigibilità oppure per prescrizione. Poiché tutto questo potrebbe comportare una sensibile variazione nelle condizioni economiche dell’Ente, ci attenderemmo dagli Amministratori una risposta concreta e convincente.  È necessario che l’Amministrazione di sinistra Di Muro – Stellato – Mattucci si assuma la responsabilità sulla gestione complessiva dell’Ente, evitando di concentrarsi solo su effimere e fumose iniziative. Sarebbe meglio partire da un’ampia e approfondita conoscenza della macchina amministrativa, specialmente per quanto riguarda il denaro pubblico, esattamente l’esatto contrario di ciò che si sta verificando con l’Amministrazione comunale di sinistra Di Muro – Stellato – Mattucci. A qualunque Amministratore messo alla testa di una impresa viene in primo luogo richiesto questo lavoro. A nostro modo di vedere bisogna riaffermare il principio che politica e gestione appartengono alla stessa  sfera di responsabilità di ciascun singolo amministratore; il tutto semplicemente per avere un Ente locale che risponda ai criteri di Efficienza, Efficacia ed Economicità.

Refezione Scolastica Comune di S. Maria C.V.

Il Coordinamento cittadino del PDL replica alla risposta di Scirocco in merito alla questione della refezione scolastica.

Tutta la vicenda suscita curiosità  in quanto solo oggi il vicesindaco dichiara che”la gara d’appalto è pronta e se ancora non è stata depositata presso la Stazione unica appaltante è solo questione di giorni”.

Ricordiamo che la gara è scaduta oramai da anni e si sarebbe curiosamente proceduto attraverso delle semplici quanto continue e costanti proroghe. La proroga è un istituto adoperato dalle amministrazioni per il tempo strettamente necessario a completare procedure di gara già indette (o ad avviarle ed ultimarle ex novo), ed il semestre può ritenersi la soglia massima ragionevolmente accettabile, potendo garantire contro eventuali imprevisti nell’espletamento della selezione. Anche il dato normativo di riferimento (art. 23, comma 2, della L. 62/2005) conforta tale linea interpretativa.

Invece di barcamenarsi in sterili risposte il vicesindaco farebbe bene a confrontarsi con la sua Amministrazione di Sinistra Di Muro – Stellato – Mattucci ed invitarli ad operare secondo i canoni di trasparenza ed efficienza, che oggi il PDL unitamente ad i cittadini di S. Maria C.V. , richiede.

Noi vigileremo sull’applicazione di quanto affermato dal vicesindaco.