Categoria: Uncategorized

Modifica erogazione gettone di presenza nelle Commissioni Consiliari

impegno-comune

Oggetto:  attuazione del programma politico di “Impegno Comune”

Il sottoscritto Avv. Giuseppe Simeone in qualità di candidato non eletto della lista di “Impegno Comune “

PREMESSO

  –  che tra i punti qualificanti della candidatura a sindaco dell’avv. Antonio Mirra vi era quello di una discontinuità forte e significativa con l’operato della giunta Di Muro – Stellato – Mattucci;

  –  che l’operato della predetta giunta e della sua amministrazione veniva caratterizzato da una disastrosa attività di indirizzo politico, dalla mancanza di produttività e trasparenza nei confronti dei cittadini, denunciato in maniera pronta e decisa dal sottoscritto;

 –  che la sola presenza nelle sedute delle commissioni consiliari non può considerarsi un obiettivo o comunque un indicatore di efficienza ed efficacia;

–  che per le commissioni consiliari il Comune di S. Maria Capua Vetere ha sostenuto esosi costi a carico del cittadino;

CONSIDERATO

  –  che è volontà del sottoscritto esercitare l’azione politica in maniera responsabile e trasparente  nei confronti dei propri concittadini;

 Tutto ciò premesso e considerato, il sottoscritto

INVITA

  –  le S.V. alla modificazione dell’art. 18 “regolamento del consiglio comunale” che attribuisce gettoni di presenza ed indennità ai consiglieri comunali tra cui rientrano anche le commissioni. In particolare chiedo che il gettone, relativamente alle sedute di commissione, sia erogato sulla base degli argomenti definiti (es. approvazione regolamento idrico, modifica articolo o regolamento) indipendentemente dal numero di sedute, molte volte strumentali e non  necessarie per la trattazione degli stessi;

  –  le S.V. ad adottare tutti gli atti necessari affinché le proposte del sottoscritto vengano approvate in consiglio comunale, in giunta comunale o presso i competenti uffici del comune di Santa Maria Capua Vetere;

Avv. Giuseppe Simeone

Simeone sulla giunta: “Individuare obiettivi e produttività”

“Ho invitato il Sindaco Antonio Mirra e gli Assessori ad individuare, ciascuno per le deleghe di propria competenza, gli obiettivi  e gli indicatori di efficienza ed efficacia da applicare agli obiettivi stessi, attraverso i quali si potranno misurare i risultati. La sola presenza nelle sedute della Giunta non può considerarsi un obiettivo o comunque un indicatore di efficienza ed efficacia pertanto ho richiesto che la nuova squadra di governo cambiasse passo rispetto al passato. Non si possono solo operare tagli orizzontali sui costi ma bisogna obbligatoriamente ragionare in termini di produttività perché qualsiasi costo può essere eccessivo o meno rapportato a degli indicatori o parametri. Inoltre bisogna sia superare vecchi modi di fare politica sia mantenere le promesse fatte ma soprattutto iniziare ad utilizzare una nuova mentalità nell’amministrazione della cosa pubblica. Palazzo Lucarelli deve tornare ad essere la casa di tutti i cittadini in cui gli stessi devono poter valutare l’operato dell’amministrazione. Nel formulare i migliori auguri di buon lavoro mi complimento per la decisione assunta in merito alla riduzione del 25% delle indennità ”

Giunta Comunale – Obiettivi, efficienza ed efficacia

Oggetto:  attuazione del programma politico di “Impegno Comune”

Il sottoscritto Avv. Giuseppe Simeone in qualità di candidato non eletto della lista di “Impegno Comune

PREMESSO

  –  che il sottoscritto formula i migliori auguri di buon lavoro e si complimenta per la decisione assunta in merito alla riduzione del 25% delle indennità;

  –  che tra i punti qualificanti della candidatura a sindaco dell’avv. Antonio Mirra vi era quello di una discontinuità forte e significativa con l’operato della giunta Di Muro – Stellato – Mattucci;

  –  che l’operato della predetta giunta e della sua amministrazione veniva caratterizzato da una disastrosa attività di indirizzo politico, dalla mancanza di produttività e trasparenza nei confronti dei cittadini, denunciato in maniera pronta e decisa dal sottoscritto;

 –  che la sola presenza nelle sedute della Giunta non può considerarsi un obiettivo o comunque un indicatore di efficienza ed efficacia;

CONSIDERATO

  –  che è volontà del sottoscritto esercitare l’azione politica in maniera responsabile e trasparente  nei confronti dei propri concittadini;

  Tutto ciò premesso e considerato, il sottoscritto

INVITA

  –  il Sindaco e gli Assessori ad individuare, ciascuno per le deleghe di propria competenza, gli obiettivi  e gli indicatori di efficienza ed efficacia da applicare agli obiettivi stessi, attraverso i quali si potranno misurare i risultati;

  –  a dare agli atti prodotti opportuna e puntuale pubblicità in modo da garantire l’obbligatoria trasparenza dovuta alla cittadinanza;

  –  ad adottare, laddove necessari, tutti gli atti necessari affinché le proposte del sottoscritto vengano approvate in consiglio comunale, in giunta comunale o presso i competenti uffici del comune di Santa Maria Capua Vetere

Avv. Giuseppe Simeone

Fasce deboli e disabilità

Ho invitato il sindaco Antonio Mirra all’eliminazione dell’improduttiva e gravosa spesa sostenuta da questo Ente relativa all’Unione dei Comuni che ammonta a circa 300.000,00 € negli ultimi anni. Ho altresì richiesto di impegnare, nei prossimi anni, le suddette spese improduttive a favore delle fasce più deboli ed in particolare per le problematiche relative alle disabilità. Ora non ci sono più scuse e la politica deve assumersi la responsabilità di tagliare i costi superflui ed improduttivi che hanno caratterizzato le vecchie amministrazioni. Non è più possibile dire che non ci sono fondi o altri frasi di circostanza che i nostri cittadini sono stanchi di sentire. La negativa congiuntura temporale ed economica che sta caratterizzando questo periodo rende obbligatoria ed imprescindibile un’azione politica responsabile, trasparente, forte e decisa contro gli sprechi e lo sperpero attuato da una classe politica spesso inadeguata e poco affidabile. E’ tempo di scelte impopolari e difficili che non costringano più i cittadini a sacrifici. Bisogna urgentemente lavorare per la risoluzione delle problematiche che attanagliano Santa Maria Capua Vetere. Infine ho richiesto di adottare tutti gli atti necessari affinché le mie proposte vengano portate e considerate in consiglio comunale, in giunta comunale o presso i competenti uffici di Palazzo Lucarelli

Fondo fasce deboli e disabilità

impegno-comune

Oggetto:  attuazione del programma politico di “Impegno Comune”

Il sottoscritto Avv. Giuseppe Simeone in qualità di candidato non eletto della lista di “Impegno Comune

PREMESSO

  –  che tra i punti qualificanti della sua candidatura a sindaco vi era quello di una discontinuità forte e significativa con l’operato della giunta Di Muro – Stellato – Mattucci;

  – che l’operato della predetta giunta e della sua amministrazione veniva caratterizzata da una enormità di sprechi delle risorse pubbliche che il sottoscritto ha sempre denunciato in maniera pronta e decisa;

  – che tra i punti qualificanti della candidatura del sottoscritto, da ella accettata, vi era la riduzione degli sprechi, una maggiore produttività e il potenziamento dei servizi sociali;

CONSIDERATO

  –  che è volontà del sottoscritto esercitare l’azione politica in maniera responsabile e trasparente  nei confronti dei propri concittadini;

Tutto ciò premesso e considerato, il sottoscritto

INVITA

  –  all’eliminazione dell’improduttiva e gravosa spesa sostenuta da questo Ente relativa all’Unione dei Comuni che ammonta a circa 300.000,00 € negli ultimi anni;

– ad impegnare le suddette spese improduttive a favore delle fasce più deboli ed in particolare per le problematiche relative alle disabilità;

– ad adottare tutti gli atti necessari affinché le proposte del sottoscritto vengano approvate in consiglio comunale, in giunta comunale o presso i competenti uffici del comune di Santa Maria Capua Vetere

 

Avv. Giuseppe Simeone

Discontinuità con le precedenti amministrazioni di S. Maria C. V.

“Ho invitato il sindaco Antonio Mirra ad operare un taglio netto con gli attori della precedente amministrazione provvedendo alla nomina di quadri-dirigenti mediante pubblico concorso o per incarico fiduciario con adeguato e comprovato curriculum professionale aderente alla funzione da ricoprire. E’ un atto necessario ed imprescindibile per dare un segno di discontinuità forte e significativa con l’operato della giunta Di Muro – Stellato – Mattucci. Un operato quello della  predetta giunta e della sua amministrazione che veniva caratterizzato per il tramite di un organigramma di dirigenti di nomina fiduciaria. E’ sotto gli occhi di tutti che tale precedente amministrazione è stata fortemente deficitaria sia sotto il profilo programmatico (vedi giunta, consiglio comunale sia di maggioranza che di opposizione) sia sotto il profilo amministrativo-esecutivo (vedi quadri dirigenti). Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto ed ascoltato in questa campagna elettorale splendida ed emozionate. Continua il mio impegno per la nostra amata Santa Maria Capua Vetere e questo è solo il primo atto di una lunga serie di proposte che farò pervenire alla nuova amministrazione e sulle quali già sto lavorando. Libero e forte chiederò di tagliare gli enormi sprechi economici denunciati in questi anni, di fare spazio al merito comprovato, di essere vicino alle fasce più deboli. Rassicuro i miei elettori, sensibili alle idee e non alle manovre, e prometto a coloro che non mi hanno votato che sarò sempre vigile alle azioni di questa amministrazione per il rispetto del diritto, la legalità e la solidarietà”

Nomina quadri – dirigenti comune di S. Maria C.V.

impegno-comune

Oggetto:  attuazione del programma politico di “Impegno Comune”

Il sottoscritto Avv. Giuseppe Simeone in qualità di candidato non eletto della lista di “Impegno Comune

PREMESSO

  –  che tra i punti qualificanti della sua candidatura a sindaco vi era quello di una discontinuità forte e significativa con l’operato della giunta Di Muro – Stellato – Mattucci;

  –  che l’operato della predetta giunta e della sua amministrazione veniva caratterizzata  per il tramite di un organigramma di dirigenti di nomina fiduciaria;

  –  che è sotto gli occhi di tutti che tale precedente amministrazione è stata fortemente deficitaria sia sotto il profilo programmatico (vedi giunta, consiglio comunale sia di maggioranza che di  opposizione) sia sotto il profilo amministrativo-esecutivo (vedi quadri dirigenti);

CONSIDERATO

  –  che le condizioni economiche di questo comune risultano gravemente compromesse;

  –  che questi pochi mesi di amministrazione prefettizia hanno messo in evidenza il grave stato di difficoltà relativa alla raccolta dei rifiuti, alla pulizia dei percorsi pedonali e strade cittadine, proliferazione di erbacce, manutenzione ordinaria, proliferazione della sosta selvaggia in tutte le strade cittadine e alla relativa mancanza di sicurezza;

Tutto ciò premesso e considerato, il sottoscritto

INVITA

  –  il Sindaco ad operare un taglio netto con gli attori della precedente amministrazione provvedendo alla nomina di quadri-dirigenti mediante pubblico concorso o per incarico fiduciario con adeguato e comprovato curriculum professionale aderente alla funzione da ricoprire.

 

Avv. Giuseppe Simeone

Appalti Pubblici e Cimitero

“Tribunale, riduzione degli sprechi, produttività, attenzione alle fasce più deboli, trasparenza e un chiaro indirizzo politico in  materia di appalti pubblici. Intendo chiedere ai prossimi amministratori di questa Città di dare precedenza alla S.U.A. – Stazione Unica Appaltante – per curare l’aggiudicazione di contratti pubblici per la realizzazione di lavori, la prestazione di servizi e l’acquisizione di forniture. E’ necessario assicurare la trasparenza, la regolarità, l’economicità della gestione dei contratti pubblici e di prevenire il rischio di infiltrazione mafiose o di dubbia provenienza. Inoltre la S.U.A  ha anche la funzione di mettere a disposizione degli Enti gli uffici, il personale, le competenze del Provveditorato al fine di favorire il perseguimento di obiettivi di efficienza, economicità, efficacia. Ulteriore attenzione riserverò all’efficienza della macchina amministrativa comunale attraverso chiari raggiungimenti di obiettivi con l’ausilio di indicatori specifici di produttività. Una particolare attenzione va rivolta al cimitero comunale non solo per il dovuto rispetto dei defunti, colà sepolti, per i loro familiari ma anche per il rispetto ai sentimenti cristiani di questa Città che da tempo immemore ha avuto una devozione verso la Vergine madre di Dio. Ringrazio tutti i miei concittadini sia per avermi dato suggerimenti utili per la vita amministrativa, economica e sociale di Santa Maria Capua Vetere sia  per avermi dato la possibilità di esporre le mie idee che ho deciso di sintetizzare in un volantino elettorale diffuso in Città.

“No allo spostamento del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere”

“Invito tutti i miei concittadini, professionisti, artigiani e commercianti a firmare e diffondere la petizione online. Il mio appello va anche a tutti coloro che si impegneranno politicamente alle prossime elezioni amministrative indipendentemente da ogni colore politico. In questo momento bisogna essere uniti con il solo fine di salvaguardare il nostro territorio, la nostra Città e il nostro storico Tribunale che tra l’altro è un simbolo della lotta alla camorra ma non solo in quanto anche portatore di un interesse economico e di crescita sociale.”

E’ l’appello lanciato da Giuseppe Simeone, candidato al consiglio comunale alle prossime elezioni amministrative nella città di Santa Maria Capua Vetere con la coalizione a sostegno del candidato sindaco Antonio Mirra. Simeone ha promosso una petizione online sulla piattaforma www.change.org riuscendo a raccogliere, in pochi giorni, oltre 900 firme.

 Di seguito il link per firmare la petizione:

https://www.change.org/p/no-allo-spostamento-del-tribunale-di-santa-maria-capua-vetere