Categoria: Uncategorized

Concorsi Guardia di Finanza – 605 posti

Indetto concorso, per titoli ed esami, per l’ammissione di 605 Allievi Marescialli all’88° corso presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di finanza, per l’anno accademico 2016/2017, di cui:

 545 allievi marescialli del contingente ordinario;

60 allievi marescialli del contingente di mare, così suddivisi:

1) n. 40 per la specializzazione “nocchiere abilitato al comando” (NAC);

2) n. 20 per la specializzazione “tecnico di macchine” (TDM).

 Possono partecipare al concorso:

a) gli appartenenti al ruolo sovrintendenti e al ruolo appuntati e finanzieri, gli allievi finanzieri nonché gli ufficiali di complemento del Corpo della Guardia di finanza che:

1) non abbiano superato il giorno del compimento del 35° anno di età;

2) siano in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi di laurea, oppure conseguano il diploma nell’anno scolastico 2015/2016;

3) non abbiano demeritato durante il servizio prestato;

4) non siano stati giudicati, nell’ultimo biennio, “non idonei” all’avanzamento;

5) non siano già stati rinviati, d’autorità, dal corso allievi marescialli, ovvero da corsi equipollenti, della Guardia di finanza;

b) i cittadini italiani, anche se già alle armi, che:

1) abbiano compiuto il 18° anno di età e non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno di età;

2) godano dei diritti civili e politici;

3) non siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;

4) non siano stati ammessi a prestare il servizio civile nazionale quali obiettori di coscienza ovvero abbiano rinunciato a tale status, ai sensi dell’articolo 636, comma 3, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66;

5) non siano, alla data dell’effettivo incorporamento, imputati o condannati per delitti non colposi, né sottoposti a misura di prevenzione;

6) non si trovino, alla data dell’effettivo incorporamento, in situazioni comunque incompatibili con l’acquisizione o la conservazione dello stato di ispettore della Guardia di finanza;

7) siano in possesso delle qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria. L’accertamento di tale requisito viene effettuato d’ufficio dal Corpo della Guardia di finanza;

8) non siano già stati rinviati, d’autorità, dal corso allievi marescialli, ovvero da corsi equipollenti, della Guardia di finanza;

9) siano in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi di laurea, oppure conseguano il diploma nell’anno scolastico 2015/2016.

L’accertamento dell’idoneità psico-fisica è effettuato mediante visita medica di primo accertamento, presso il Centro di Reclutamento della Guardia di finanza, via delle Fiamme Gialle n. 18, 00122 – Roma/Lido di Ostia.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata esclusivamente mediante la procedura informatica disponibile sul sito www.gdf.gov.it – area “Concorsi Online”, entro trenta giorni decorrenti dalla data di pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ Serie Speciale, ovvero entro l’11 aprile 2016.

Lo svolgimento del concorso comprende:

a) prova preliminare, consistente in questionari a risposta multipla;

b) prova scritta di composizione italiana;

c) accertamento dell’idoneità attitudinale;

d) accertamento dell’idoneità psico-fisica;

e) prova orale di cultura generale;

f) esame facoltativo in una o più lingue estere, consistente in una prova scritta e una

prova orale per ciascuna lingua prescelta;

g) prova facoltativa di informatica.

I candidati, che abbiano presentato domanda di partecipazione al concorso e che non ricevono comunicazione alcuna di esclusione, sono tenuti a presentarsi per sostenere la prova preliminare, consistente in domande dirette ad accertare le abilità linguistiche, ortogrammaticali e sintattiche della lingua italiana, presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti, via Fiamme Gialle n. 20, 67100 L’Aquila (loc. Coppito), che si svolgerà a partire dal 26 aprile 2016.

Il calendario e le modalità di svolgimento della suddetta prova saranno resi noti, a partire dal 15 aprile 2016, mediante avviso pubblicato sul sito internet www.gdf.gov.it e presso l’Ufficio Centrale Relazioni con il Pubblico della Guardia di finanza, viale XXI aprile, n. 55, Roma.

Per tutte le informazioni clicca qui: http://www.gdf.gov.it/concorsi/concorsi/anno-2016/ispettori-605-allievi-marescialli

(Fonte concorsi-pubblici.org)

Concorsi Polizia di Stato – 80 Commissari

E’ indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per il conferimento di ottanta posti nel ruolo dei commissari della Polizia di Stato.

Dei suddetti ottanta posti:

– venti sono riservati agli orfani, al coniuge, ovvero ai parenti in linea collaterale di secondo grado qualora unici superstiti del personale delle Forze di Polizia, nonché del corrispondente personale delle Forze Armate, deceduto in servizio e per causa di servizio;

–  due sono riservati agli Ufficiali di complemento che abbiano terminato senza demerito la ferma biennale, nonché agli Ufficiali in ferma prefissata collocati in congedo ai quali si applicano le norme di stato giuridico previste per gli ufficiali di complemento;

–  due sono riservati a coloro che siano in possesso dell’attestato di cui all’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modificazioni.

 I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

– cittadino italiano;

– godere dei diritti politici;

– qualità morali e di condotta previste dall’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;

– non aver compiuto i 32 anni di età. Non è soggetta a limiti di età la partecipazione al concorso degli appartenenti ai ruoli degli agenti ed assistenti e dei sovrintendenti della Polizia di Stato, con almeno tre anni di anzianità alla data del bando, nonché degli appartenenti al ruolo degli ispettori della Polizia di Stato in possesso dei prescritti requisiti. Per gli appartenenti ai ruoli dell’Amministrazione Civile dell’Interno, fermi restando gli altri requisiti, il limite d’età è elevato a quaranta anni;

 – titolo di studio in una delle seguenti classi di laurea ad indirizzo giuridico ed economico:

1) laurea magistrale conseguita presso una Università della Repubblica italiana o presso un Istituto di istruzione universitario equiparato, appartenente ad una delle seguenti classi di laurea, previste dal decreto interministeriale del 18 dicembre 2014:

– classe delle lauree magistrali in giurisprudenza (LMG/01);

– classe delle lauree magistrali in scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63);

– classe delle lauree magistrali in scienze dell’economia (LM-56);

– classe delle lauree magistrali in scienze economico-aziendali (LM-77);

– classe delle lauree magistrali in scienze della politica (LM-62);

2) oppure, laurea specialistica conseguita presso una Università della Repubblica italiana o presso un Istituto di istruzione universitario equiparato, appartenente ad una delle seguenti classi di laurea di seguito indicate:

– classe delle lauree specialistiche in giurisprudenza (22/S);

– classe delle lauree specialistiche in scienze delle pubbliche amministrazioni (71/S);

– classe delle lauree specialistiche in scienza dell’economia (64/S);

– classe delle lauree specialistiche in teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S);

– classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali (84/S);

– classe delle lauree specialistiche in scienza della politica (70/S);

3) oppure, diploma di laurea conseguito presso una Università della Repubblica italiana o presso un Istituto di istruzione universitario equiparato, rilasciato secondo l’ordinamento didattico vigente prima del suo adeguamento ai sensi dell’articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e delle sue disposizioni attuative, equiparato ad una delle classi di laurea specialistiche o magistrali di cui ai punti 1) e 2) dal decreto interministeriale del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca di concerto con il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione del 9 luglio 2009. Al riguardo, il candidato in possesso di un diploma di laurea rilasciato secondo il vecchio ordinamento che trovi corrispondenza con più classi di lauree specialistiche o magistrali, ad una successiva richiesta dell’Amministrazione dovrà fornire il certificato con il quale l’Ateneo che gli ha conferito il diploma di laurea attesti a quale classe è equiparato il proprio titolo di studio;

4) sono fatti salvi, ai sensi del suindicato articolo 3, comma 2, del decreto legislativo 5 ottobre 2000, n. 334, i diplomi di laurea in giurisprudenza e in scienze politiche o equipollenti, conseguiti presso una Università della Repubblica italiana o presso un Istituto di istruzione universitaria equiparata, rilasciati secondo l’ordinamento didattico vigente prima del suo adeguamento ai sensi dell’articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e delle sue disposizioni attuative;

idoneità fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia, così come previsto dal decreto ministeriale 30 giugno 2003, n. 198 e relative tabelle I e II, ed in particolare:

1) sana e robusta costituzione fisica;

2) composizione corporea: percentuale di massa grassa nell’organismo non inferiore al 7 per cento e non superiore al 22 per cento per i candidati di sesso maschile, e non inferiore al 12 per cento e non superiore al 30 per cento per le candidate di sesso femminile; forza muscolare: non inferiore a 40 kg per i candidati di sesso maschile, e non inferiore a 20 kg per le candidate di sesso femminile; massa metabolicamente attiva: percentuale di massa magra teorica presente nell’organismo non inferiore al 40 per cento per i candidati di sesso maschile, e non inferiore al 28 per cento per le candidate di sesso femminile;

3) senso cromatico e luminoso normale, campo visivo normale, visione notturna sufficiente, visione binoculare e stereoscopica sufficiente;

4) visus corretto non inferiore a 10/10 per ciascun occhio, con una correzione massima complessiva di tre diottrie per i seguenti vizi di rifrazione: miopia, ipermetropia, astigmatismo semplice (miopico e ipermetropico) e di tre diottrie quale somma complessiva dei singoli vizi di rifrazione per l’astigmatismo composto e l’astigmatismo misto;

5) idoneità all’attività sportiva agonistica per l’atletica leggera ed il superamento delle prove di efficienza fisica.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata utilizzando la procedura informatica disponibile sul sito della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it oppure sul sito https://concorsips.interno.it, seguendo le istruzioni ivi specificate, entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami”, ovvero entro le ore 23.59 del 16 aprile 2016.

(Fonte Concorsi-Pubblici.org)

Concorsi Forze Armate: Esercito, Aeronautica e Marina

E’ indetto, per il 2016, un concorso per titoli ed esami per il reclutamento di 2.013 VFP4 nell’Esercito, nella Marina Militare e nell’Aeronautica Militare, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) in servizio, anche in rafferma annuale, o in congedo per fine ferma.
I posti a concorso sono così suddivisi:

a) 1.470 posti nell’Esercito ripartiti nelle seguenti immissioni:

1)  735 posti nella 1^ immissione, di cui:

– 728 per incarico/specializzazione che sarà assegnato/a dalla Forza Armata;
– 3 per “meccanico di automezzi”;
– 2 per “elettricista”;
– 2 per “idraulico”.

2)  735 posti nella 2^ immissione, di cui:

– 723 per incarico/specializzazione che sarà assegnato/a dalla Forza Armata;
– 12 per “aiutante di sanità”.

b) 205 posti nella Marina Militare, di cui 150 per il Corpo Equipaggi Militari Marittimi (CEMM) e 55 per il Corpo delle Capitanerie di Porto (CP), ripartiti nelle seguenti immissioni:

1)  28 posti per le CP nella 1^ immissione.

2)  27 posti per le CP nella 2^ immissione.

3)  150 posti per il CEMM in un’unica immissione.

c) 338 posti nell’Aeronautica Militare in un’unica immissione.

Scadenza 07 marzo 2016 (1^ immissione)

Requisiti

a)  cittadinanza italiana;
b)  godimento dei diritti civili e politici;
c)  aver compiuto il 18° anno di età e non aver superato il giorno del compimento del 30° anno di età;
d)  possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado (ex scuola media inferiore);
e)  non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
f)  non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una Pubblica Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneità psico-fisica;
g)  non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
h)  aver tenuto condotta incensurabile;
i)  non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
j)  idoneità psico-fisica e attitudinale per l’impiego nelle Forze Armate in qualità di volontario in servizio permanente, conformemente alla normativa vigente alla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana;
k)  esito negativo agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcool e per l’uso, anche saltuario od occasionale, di sostanze stupefacenti nonché per l’utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico.

Per maggiori informazioni, per scaricare il bando e per candidarsi alla prima immissione potete visitare il sito al seguente link: https://concorsi.difesa.it/interforze/vfp4/2016/Pagine/home.aspx

(Fonte Concorsi-Pubblici.org)

Concorso Ministero della Difesa, bando per 1750 posti nell’Esercito

Indetto il 2° bando per il reclutamento nell’Esercio di 1750 VFP 1, per incarico / specializzazione che sarà assegnato/a dalla Forza armata.

Il reclutamento è effettuato in un unico blocco, prevista incorporazione nel mese di giugno 2016.

Requisiti:

– cittadinanza italiana,

– godimento dei diritti civili e politici,

– aver compiuto 18 anni e non superato i 25 anni di età,

– aver conseguito il diploma di istruzione secondaria di primo grado, ex scuola media inferiore,

– non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna ovvero non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non composi,

– non essere stati destituiti, dispensati, dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forse Armate o di Polizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneità psico-fisica,

– non essere stati sottoposti a misure di prevenzione,

– condotta incensurabile,

– non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato,

– idoneità psico-fisica e attitudinale all’impiego nelle Forze Armate,

– esito negativo agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcool e per l’uso anche saltuario od occasionale di sostanze stupefacenti nonché per l’utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico,

– non essere in servizio quali volontari nelle Forse Armate.

La domanda di partecipazione può essere presentata entro il 3 marzo 2016 esclusivamente on-line. Per tutte le informazioni clicca sul seguente link:  https://concorsi.difesa.it/ei/vfp1/2016_2/Pagine/home.aspx

(Fonte Concorsi-Pubblici.org)

Stage in Cina per i giovani del Sud

Four Stars, Agenzia per il lavoro ed ente promotore di stage, insieme a Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, mettono a disposizione dei giovani laureati e laureandi residenti nel Centro-Sud sei borse di studio per effettuare uno Stage in Cina. Co-finanziato dalla Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, il progetto si propone di favorire la realizzazione di un’esperienza altamente professionalizzante all’estero, incentivando l’occupazione e la formazione.

Requisiti

Per candidarsi e partecipare a un Internship Master Program gratuito di sei mesi a Shanghai (partenza l’1 giugno 2016) è necessario avere un’età compresa tra 22 e 29 anni e conoscere la lingua inglese. Saranno presi in considerazione anche il voto di laurea, le esperienze formative o lavorative.

Candidature

È possibile inviare le candidature entro il 7 marzo 2016 attraverso il sito web dedicato. Clicca per collegarti al sito http://www.stageincina.it./

(Fonte PMI)

Young International Forum 2016

Si svolgerà a Rimini il 1 e il 2 marzo il “Young International Forum 2016”, il Salone Internazionale dell’Orientamento che rappresenta un’occasione importante per i giovani che cercano lavoro, supportati nell’organizzazione di un percorso formativo e professionale.

Evento

Il Young International Forum 2016, come leggiamo sul sito web ufficiale: «Si propone come luogo di incontro, confronto e dibattito sui temi della filiera educativa: istruzione, mobilità, ricerca e innovazione, auto imprenditorialità e occupazione.»

Possono partecipare i neolaureati, gli studenti universitari, i neodiplomati, gli studenti che frequentano gli ultimi anni delle superiori e i giovani in cerca di impiego. Sono previsti workshop, conferenze, laboratori ma anche colloqui di orientamento e focus group.

Registrazione

Per prendere parte all’evento, che si terrà presso il Palacongressi di Rimini, è necessario registrarsi online sul sito ufficiale del Young International Forum al seguente link: http://www.younginternationalforum.com/

(Fonte PMI)

Lavoro: Unicredit assume laureati

Unicredit Spa cerca e seleziona laureati (prevalentemente in economia e ingegneria) da inserire presso le filiali di alcune località italiane, tra cui Milano. Le opportunità di lavoro riguardano i settori Planning, Finance And Administration, Banking, Information Technology, Marketing, Human Resources , Banking, Trading & Investments Products, Sales.

Figure ricercate

Tra le figure ricercate da Unicredit vi sono: Group Risk Management, Senior Java Software Development Engineer, Group Risk Management – Test manager, Group Risk Management – Business Analyst, Group Finance Economic Management Reporting, Group Finance & Treasury Business Management.

Candidature

Le candidature possono essere inviate attraverso la sezione Jobs di Unicredit al seguente link: https://jobs.unicredit.eu/search/?q

(Fonte PMI)

Bando start-up per IoT e Sharing Economy

Vale 200 mila euro il bando Edison Pulse riservato alle start-up innovative che investano nella cosiddetta Internet delle Cose, nella crescita industriale ed urbana a basse emissioni di carbonio e nell’economia circolare per rispondere ai bisogni di efficienza, interconnessione, condivisione e de-carbonizzazione del Paese, favorendo così uno sviluppo industriale e civile più sostenibile.

Premi

Si tratta della terza edizione del bando Edison Pulse: ognuno dei vincitori delle tre categorie – “Internet of Things (IoT)”, “Low carbon city” e “Sharing economy” – si aggiudicherà:

– un premio di 65.000 euro;

– una settimana di incubazione presso un incubatore partner per l’iniziativa, anche in forma non continuativa (incontri periodici);

– la possibilità di usufruire per un mese (anche in forma non continuativa) degli spazi dell’Edison Corner per attività di co-working, incontri istituzionali, partecipazione ad eventi presso un incubatore a Milano;

– una campagna di comunicazione a cura di Edison finalizzata a dare visibilità ai vincitori sui media.

Requisiti

Per essere ammessi a bando i progetti dovranno riguardare:

– per la categoria “Internet of Things (IoT)”: i progetti ad alto grado di innovazione che offrono soluzioni con impatto positivo in ambito industriale o civile quali smart home, soluzioni e/o applicazioni CRM (Customer Relationship Management), smart metering, smart grid, smart buildings, smart city & environment, smart agriculture, smart food;

– per la categoria “Low carbon city”: tutti i progetti che offrono servizi innovativi per lo sviluppo sostenibile delle città ovvero orientati all’efficienza energetica (riduzione del consumo energetico, dei costi e dell’impatto ambientale), all’energia (energia rinnovabile, cattura della CO2, sistemi di stoccaggio dell’energia, illuminazione pubblica intelligente, reti intelligenti), al trasporto urbano (mobilità intelligente, ottimizzazione servizi, infrastrutture), alla riduzione dei consumi e sprechi collettivi, progetti per il riutilizzo/riciclo delle risorse, ai servizi innovativi per la collettività nella vita di tutti i giorni con attenzione particolare agli aspetti ambientali;

– per la categoria “Sharing economy”: progetti che, favorendo la condivisione di beni e servizi, sono in grado di portare benefici economici o sociali alla collettività puntando su energia, mobilità, logistica, finanza, iniziative sociali, cultura, tempo libero, turismo, food. In questa categoria possono rientrare inoltre i progetti e le soluzioni di crowdfunding.

Scadenza

Per partecipare c’è tempo fino al 20 aprile 2016. Per maggiori informazioni consultare il sito Edison Pulse al seguente link : http://www.edisonpulse.it/

(Fonte PMI)